Senza categoria

 

Il 30 settembre è stata annunciata l’intenzione di voler abbassare l’IVA dall’4% all’1% sui beni di prima necessità come latte, pane e frutta fresca; tale ipotesi, se confermata, sarebbe fondamentale per ridare vitalità ai consumatori. Per fare questo bisogna incrementare l’utilizzo di mezzi di pagamento alternativi al contante.

Le intenzioni ci sono, ma è da verificare se poi saranno concretizzate. Infatti non c’è ancora nulla di certo per adesso sono sole ipotesi ma le speranze sono buone, si spera in un cambiamento. Questo aumenterebbe il consumo di frutta fresca in tutti i tipi di nuclei famigliari e di conseguenza migliorerebbe le condizioni di salute di essi perché si sa la frutta può solo far del bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cancella il moduloPost comment